Programma Didattico del Master

Master Universitario Online di I e II Livello - 60 Crediti Formativi Universitari

Programma del Master di II Livello

MODULO I: LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE


1. La sfida delle nuova governance pubblico-privata:

- Il passaggio storico, logico-concettuale e teorico dal concetto di Government a quello di Governance

- Da Public Governance a Community Governance: un nuovo paradigm

- I contenuti della teoriea/paradigma di Community Governance

- I processi d’innovazione di Community Governance: teorie e casi

2. La programmazione europea 2014-2020

- Il nuovo quadro regolamentare per il periodo

- Le nuove sfide della pianificazione europea

- La politica di coesione economica, sociale e territoriale

- I Fondi Strutturali dell’Unione europea

3. La programmazione europea 2021-2027

- Il nuovo quadro regolamentare per il periodo

- Le nuove sfide della pianificazione europea

- La politica di coesione economica, sociale e territoriale

- I Fondi Strutturali dell’Unione europea

4. Dalla legge Brunetta alla legge Madia


MODULO II: IL GOVERNO DELLE MODERNE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE


1. Scelte politiche e decisioni amministrative

- La pianificazione strategica nella PA

- Funzioni di competenza dell'organo politico

- Funzioni che spettano all'organo amministrativo

- Descrizione e analisi dei principali atti/provvedimenti dell'organo amministrativo e dell'organo politico

3. Programmare e valutare

4. La procedimentalizzazione dell’agire amministrativo

- Procedimento e agire amministrativo

- L’uso del diritto privato da parte delle pubbliche amministrazioni

- La partecipazione al procedimento amministrativo

- La motivazione dei provvedimenti amministrativi

- La semplificazione dell’agire amministrativo:

- I silenzi delle pubbliche amministrazioni e la Scia

- La conferenza di servizi


MODULO III: IL MARKETING E LA COMUNICAZIONE PUBBLICA


Introduzione: Turano

1. Dai valori alla stakeholder satisfaction

2. Il marketing strategico ed il marketing operativo

3. La comunicazione pubblica: logiche, finalità, linguaggio:

- strumenti: i giornali, la radio e la televisione

- come e cosa comunicare in pubblico: le tecniche, il linguaggio dei professionisti della parola, il linguaggio del corpo, il medium: il messaggio.

4. La comunicazione organizzativa: leva del cambiamento interno

- strategie per una comunicazione organizzativa efficiente ed efficace

- tecniche, modalità e strumenti della comunicazione interna, leva dell’empowerment organizzativo

- intranet ed extranet: risorse umane competenti per comunicare con le nuove tecnologie

- come migliorare le performance organizzative

5. La comunicazione ai cittadini

- strategie, tecniche, modalità e strumenti della comunicazione esterna

- la comunicazione integrata quale ottimizzatrice delle risorse

- il piano di comunicazione: tecniche di redazione, sinergie attivabili, principi di economicità dei media

- strumenti classici, sportello fisico, sportelli virtuali e comunicazione online

- la valutazione dell’efficacia, dell’economicità e della qualità della comunicazione pubblica

6. L’uso dei media “classici”

- tipologie, caratteristiche, peculiarità dei diversi Media

- i Mass Media: costi, interattività, verificabilità dei contatti, concetto di costo-contatto

- la strategia Media e il concetto di “art” e “copy”

- la pianificazione dei mezzi: ruolo, opportunità e criticità dei centri Media

- l’innovazione nei mezzi classici


MODULO IV: L’ORGANIZZAZIONE SNELLA E LO HUMAN RESOURCE MANAGEMENT


1. La lean organisation per una moderna organizzazione delle persone

e dei processi

2. Formare, gestire, motivare e sviluppare le persone

- La gestione del tempo

- il time management: principi guida

- la pianificazione delle attività

- il metodo delle “5 P”

- economizzare il tempo

3. Contrattualistica e diritto del lavoro:

- Diritto del lavoro: nozione e fonti

- Il rapporto di lavoro alle dipendenze della P.A.

- Lo svolgimento del rapporto di lavoro

- Potere disciplinare e licenziamento individuale

- La flessibilità del lavoro subordinato nella P.A. ed il lavoro

autonomo

- Contrattualizzazione dei rapporti di lavoro nella Pubblica

Amministrazione.

- Il sistema di relazioni sindacali e la disciplina della contrattazione

collettiva nel settore pubblico.

4. Team leadership: coordinare e supportare un gruppo

- il benessere organizzativo: le nuove norme, il monitoraggio del

clima, la prevenzione dello stress

- come migliorare le performance organizzative

5. La comunicazione interpersonale

- comunicazione verbale e non verbale;

- sviluppare la propria assertività;

- saper gestire i conflitti: il problem solving strategico.

6. Parlare in pubblico

- principi e tecniche della comunicazione ad un pubblico;

- gestire le critiche. Problem solving;

- mantenere l’attenzione degli interlocutori

7. Valutazione del rischio stress-lavoro-correlato

- documento di Valutazione dei Rischi;

- valutazione oggettiva e soggettiva;

- interventi e misure per la gestione e la riduzione del rischio.

8. Pensioni

- TFR

- TFS

- pensione complementare

9. Assicurazioni:

- Assicurazioni nel sistema pubblico: un rapporto difficile

- Risarcimento del danno e responsabilità nella pubblica

Amministrazione


MODULO V: L’E-GOVERNANCE NELLA PA


1.Grp (Governance Resources Planning)

- Elementi di base di Sistemi Informativi Integrati per la PAL e la PAC

- Le aree gestite da un GRP

- Il Value Engineering per la comprensione delle aree di miglioramento

- La misurazione dei servizi IT: SLA e KPI

- L'Index Strategic Workplan per la misurazione dei disservizi

- Alcuni casi

2. BI (Business Intelligence)

- La Business Intelligence: dai dati elementari all’informazione complessa

- I sistemi di supporto alle decisioni e la gestione della conoscenza

- Infrastrutture informative: data warehouse, data marts, analisi dei cubi

- Un progetto di Business Intelligence: Le fasi del ciclo progettuale

- Valore strategico e competitivo della Business Intelligence

- Alcuni casi

3. BI e Sicurezza delle informazioni:

- Economia della Sicurezza e sviluppo del territorio: il data base delle informazioni preventive, strategia della sicurezza e monitoraggio quali elementi endogeni della politica economica nel sistema sviluppo territoriale

4. Geo Business Intelligence e Location Intelligence nella PA:

- Data visualization: come raccontare storie basate su dati attraverso l'uso di grafici e tabelle

- Location intelligence: esperienze di business intelligence e analisi geo spaziale

- Financial and economic analysis: il caso Ducati

5. Mobile & GSN (Governance Social Networking)

- il web 2.0 per le PA e per una nuova relazione con il cittadino

- progettare l’interazione con il cittadino: approcci metodologici e case history di successo;

- semplificare l’accesso, i linguaggi, le procedure, la relazione;

- i processi di partecipazione: lo sportello virtuale;

- il concetto e gli strumenti della multi-carnalità;

- web tv, Iptv, Digitale Terrestre, Telefonia mobile e M-government

6. I Social network:

- ascoltare i cittadini nei social network: una questione di reputazione

- fenomeni o strumenti di comunicazione?

- nuovi media per l’immagine o per le relazioni di fiducia?

- community e gruppi di discussione

- qualità e affidabilità delle informazioni

- strumenti di monitoraggio della reputazione aziendale

7. Diritto amministrativo informatico:

- informatizzazione ed efficienza amministrativa;

- le tecniche di sottoscrizione dei documenti informatici: la firma elettronica «semplice», la firma elettronica avanzata, la firma elettronica qualificata, la firma digitale;

- la sottoscrizione degli atti amministrativi: l’imputazione dei provvedimenti e degli atti interni;

- l’informatizzazione dei procedimenti;

- la pubblicazione on line degli atti amministrativi

8. L’informatizzazione dei procedimenti

- il digitale e le reti nei processi organizzativi delle amministrazioni pubbliche;

- la comunicazione di rete;

- la P.A. digitale: opportunità e fattori critici (il digital divide);

- il Codice dell’Amministrazione Digitale;

- la Firma digitale, la PEC, il Protocollo Informatico.

9. Le regole e gli strumenti per la P.A. digitale

- nuove norme in materia di P.A. digitale;

- la tutela della privacy;

- il diritto d’autore nell’era delle reti

10. La conservazione dei documenti informatici

- documenti informatici e formati documentali

- firme elettroniche e riferimenti temporali

- protocollo informatico e fascicolazione informatica

- comunicazione tra PA e cittadino-PA

- invio delle istanze alla PA

11. L’e-procurement pubblico:

- la modernizzazione della PA: i vantaggi dell’e-procurement;

- l’uso delle forme elettroniche nelle gare tradizionali;

- i negozi elettronici;

- il mercato elettronico della p.a.;

le aste on-line.


MODULO VI: ELEMENTI DI DIRITTO DEGLI APPALTI PUBBLICI


1. Gli appalti pubblici: profili introduttivi. Le fasi dell’evidenza pubblica e la programmazione. L’indizione dell’appalto e la definizione del contenuto della prestazione contrattuale:

2. Le procedure di scelta del contraente

3. I soggetti ai quali possono essere affidati i contratti pubblici

4. Il responsabile del procedimento

5. L’avvalimento

6. L’ANAC ed il suo ruolo nel mercato degli appalti pubblici

7. Il codice dei contratti pubblici d.lgs. 50/2016

8. La SCIA

9. Selezione Delle Offerte E Criteri Di Aggiudicazione

10. Trasparenza E Accesso Civico

11. Le società partecipate

12. Lo svolgimento della gara, la selezione delle offerte e la valutazione della loro congruità

13. L’esecuzione dell’appalto

14. Lo scioglimento del vincolo contrattuale

15. L’arbitrato negli appalti pubblici

16. La progettazione ed i concorsi di progettazione

17. I requisiti generali e speciali per la partecipazione alle pubbliche gare

18. Diritto di accesso in materia di appalti

19. Gli appalti sotto soglia comunitaria e gli acquisti in economia

20. Il Decreto Sblocca Cantieri (D.L. 18/04/2019, n. 32)

21. La legge di conversione al codice dei contratti pubblici (L. 55/2019, del 14/06)


MODULO VII: LA GESTIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITA’


1. Il project management nella PA

- obiettivi, approcci e gestione del Project Management

- caratteristiche dei progetti di Project Management

- l’utilità del PM nell’ambito sociale

2. Gli strumenti del management di progetto

3. Il Total Quality Management nella PA e la valutazione della qualità/soddisfazione

4. Valutare la qualità dei servizi: la stakeholder satisfaction :

- Le determinanti della qualità dei servizi

- Focus sui servizi sociali

- Partecipazione e corresponsabilità: quale rapporto con la qualità?

- Mappa di riferimento per una “governance” della qualità

5. Elementi di change management:

- capacity building:

6. Nuove frontiere dei servizi on-line:

- la PA sui social media

- Open Gov e case histories

- i servizi on-line e le opportunità in termini di efficaci, efficienza, economicità

- innova puglia: un caso studio

7. URP 2.0

- da ufficio a sistema per comunicare

- front end per un’amministrazione partecipata

- le strategie di ascolto

- la gestione del reclamo

8. CONFERENZA DEI SERVIZI:

- La Conferenza di Servizi;

- Il sistema delle Conferenze: La Conferenza Stato-Regioni,

Conferenza Stato-Città e la Conferenza Unificata nell’evoluzione dei rapporti Stato-Autonomie locali e dopo la riforma del Titolo V.


MODULO VIII: ATTRARRE E GESTIRE LE RISORSE FINANZIARIE


1. La finanza pubblica:

- La riforma della contabilità e della finanza pubblica

- I saldi della finanza pubblica

2. Il bilancio pubblico

- Il bilancio dello stato e la legge di stabilità

- Il processo di formazione.

- Le diverse tipologie di bilancio dello Stato

3. Stato della finanza pubblica, bilancio pubblico e politiche pubbliche future di armonizzazione e convergenza europea:

- I numeri della finanza pubblica italiana nel confronto con le altre economie europee

- La dinamica del rapporto tra debito pubblico e PIL: tassi di interesse, crescita economica e saldo di bilancio primario

- Moneta unica e responsabilità fiscale: le regole europee dal patto di stabilità e crescita al six pack

- Le fragilità dell’eurozona: caratteristiche della crisi e problemi in prospettiva

4. Finanza Locale:

- Finanza derivata, finanza propria ed evoluzione normativa con analisi delle difficoltà da parte degli EE.LL. nella gestione dei servizi di competenza in costante riduzione di risorse;

- Il patto di stabilità (evoluzione normativa, il Patto negli EE.LL. e nelle Regioni, patto orizzontale e verticale);

- I principi contabili applicati agli enti locali (dalle previsioni del TUEL ai principi emanati dall’Osservatorio, cenni agli IPSAS, analisi dell’impatto dell’”armonizzazione” sui sistemi contabili degli Enti Locali).

5. Strumenti di gestione finanziaria innovativa

6. Project Financing

- Operazioni di project finance: definizione, caratteristiche essenziali, applicabilità al contesto italiano

- I diversi modelli di project finance e applicazione al settore sanitario;

- Gli altri strumenti di finanziamento degli investimenti (leasing, contratto di disponibilità)

- Gestione del patrimonio immobiliare

- Un modello di analisi comparata

7. Il controllo interno di gestione

- controllo di gestione

- valutazione delle performance

- Cost Management

- ABC

- ABM

- Benchmarkimg

- BPR

- Sintetizzatori Gestionali e Margine di Contribuzione,

- Balance Scorecard e Analisi SWOT

8. Pianificazione e controllo negli enti pubblici

MODULO IX: IL PROJECT MANAGEMENT NELLA PA

1. Il Project Management

- Approccio sistemico alla gestione dei progetti

- Definizione di progetto, programma, portafoglio di progetti

- Principali organismi internazionali di Project Management

- Il ruolo del Project Manager

2. Impostazione di un progetto, fasi e ciclo di vita

- Requisiti, obiettivi, criteri di successo e di valutazione del progetto

- Stakeholders e condizionamenti alla realizzazione del progetto

- Le fasi del ciclo di vita di un progetto

- Valorizzazione delle conoscenze e delle esperienze acquisite

3. Pianificazione

- Strutture di pianificazione (WBS, OBS, CBS, Matrici RAM e RACI)

- La programmazione reticolare e la pianificazione temporale

- Pianificazione dei costi – Risorse di progetto - Baseline di progetto

- Qualità di progetto

4. Monitoraggio e controllo, modifiche e varianti

- Processo di monitoraggio e controllo dei parametri critici per il successo del progetto

- La gestione delle modifiche e il Controllo di Configurazione

- Metodologia per la gestione dei rischi di un progetto

- Creazione di un sistema efficace di “Reporting” (il rapporto sullo stato del progetto)

5. Le competenze comportamentali del Project Manager

- Capacità relazionali del project manager all’interno del team e verso l’esterno

- Apertura verso il nuovo, Creatività e Innovazione

- Risoluzione dei problemi

- Gestione dei Conflitti

10. Le competenze contestuali del Project Manager

- Relazione tra il progetto e il contesto nel quale si svolge

- Sviluppo sostenibile dei progetti

11. Progettazione Europea:

- tipologie di finanziamenti: fondi diretti e indiretti

- le fasi di creazione, assegnazione e gestione di un progetto


N.B.: Previo superamento dei vari moduli intermedi è previsto l’esame finale


Richiedi subito informazioni

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.LGS. 196/03 e del Regolamento UE N. 679/2016

Invita un tuo amico a visitare questo sito.

Messaggio inviato correttamente.

Errore durante l'invio, riprova più tardi.